domenica 9 dicembre 2007

Film


Stasera ho scelto di vedere un film vecchio, del 1974, "Fatti di gente per bene" di Mauro Bolognini.

La trama tratta di una storia realmente accaduta, ambientata nei primi anni del 1900, incentrata sulla storia travagliata di una famiglia "per bene", i Murri.

Il capostipite della famiglia, Augusto Murri, è un luminare e professore di medicina in una prestigiosa università, i figli sono Tullio e Linda, il primo avvocato, la seconda sposata ad un conte clericale con il quale vive un rapporto conflittuale che le causa sofferenze, mal sopportate dal fratello, il quale, per la donna nutre un sentimento di strana amicizia fraterna che si palesa fin dalle prime scene ma che sembra sfociare in un' ambiguità morbosa, nel momento in cui, l' uomo decide di far giustizia con le sue mani e liberare Linda dalle catene di un vincolo che non sa d' amore ma di ricatti e prepotenze.

Nasce così, un giallo che coinvolge l' intera famiglia Murri perché vede contrapposte idee clericali e tradizionaliste alle idee socialiste che andavano espandendosi durante i primi anni del novecento, idee di cui Augusto Murri si faceva portavoce.

La musica malinconica, di Ennio Morricone, lascia trasparire fin da subito che ci troviamo davanti ad una storia poco semplice e dai tristi risvolti.

Interpretato da Giancarlo Giannini, che trovo sempre drammaticamente eccezionale e da Catherine Deneuve, la figura più emblematica del film, meravigliosamente bella, imperscrutabile fino alla fine, quando il suo volto candido si copre di un velo nero che accompagna il film alla chiusura.

Vi consiglio di guardarlo.