sabato 10 novembre 2007

Le streghe di Salem

Nel lontano 1989 nella mia città la mafia compì una strage in cui nella stessa sera furono uccise diverse persone.
Io ero piccola, avevo sei anni ma ricordo benissimo come tutti all' improvviso si spaventavano ad uscire di casa. Ricordo tutte le sensazioni e lo sgomento.
E' in situazioni come quelle, che tutti guardano l' altro con la paura di avere davanti il colpevole.
Poi, Gela è diventata una delle città mafiose per eccellenza e in maniera paradossale, spesso, anche in conversazioni tra siciliani, appena un gelese dice da quale città proviene si vede gente storcere il muso verso un orecchio o l' altro. Ma se vai fuori da quest' isola, o dalla penisola intera, magari Gela non la conoscono, però, storcono il naso appena sentono la parola Sicilia.
E così per gli stranieri la Sicilia è la mafia, proprio come l' Italia è pizza e mandolino. Solo che non siamo solo questo, in molti non lo siamo.
Perché parlo di questo?!
Perché anch' io come tutti mi sono fermata a pensare agli immigrati della Romania di cui si sta tanto parlando in questi giorni, in seguito ai fatti della scorsa settimana a Roma.
La maggior parte delle persone è sicura che con il loro ritorno in patria i delitti cesseranno.
In questo momento storico, per i più, sono loro la "piaga".
E' facile generalizzare, ma tra loro c' è anche gente che come molti dei nostri italiani all' inizio del secolo scorso in America, s' è trovata a lavorare in pessime condizioni.
"Loro ci rubano il lavoro" si sente dire in giro.
Io credo che se qualcuno offrisse loro un serio stipendio a condizioni non disagiate lo accetterebbero. Voi pensate di no?!
E poi perché utilizzare il termine "rubare"???
Quando si parla di "fuga dei cervelli" qualcuno pensa mai che per esempio un italiano negli States sta "rubando" il lavoro a qualcun' altro??? No. Perché? Forse, perché è in regola? E allora perché lo Stato non regola e tutela tutti i lavoratori, dagli stranieri agli italiani. Ché anche tra di noi esistono le persone sfruttate, in qualsiasi ambito.

E' che l' abitudine di dare la caccia alle streghe non è mai veramente passata di moda, da Nord a Sud e da Est ad Ovest. Tutti sanno sempre chi sono i cattivi e dove li possono trovare perché affibbiare il marchio alla gente è sempre stato ottimo passatempo degli umani.

Ma alla fine paga chi ha veramente una colpa???