venerdì 17 agosto 2007

Nella profondità di un animo profondo si sente l' eco?

Parlare:

  • per rompere il silenzio;
  • per esercitare il mestiere di rompipalle;
  • per spezzare l' imbarazzo;

Perlare:

  • se non si controllano le parole;
  • per non essere in grado di rompere le palle;
  • perché fa caldo;

Pirlare:

  • per ascoltare il silenzio senza sentirlo;
  • per portare avanti lo stendardo dell' amicizia;
  • per fingere disinvoltura;

__________________________________________________________________

Cantare:

una canzone nell' attesa che il tempo passi.

Cintare:

per separare gli spazi.

Contare:

le ore per impazienza.

________________________________________________________________

Se fossi foco arderei il mondo come Cecco?

No, se fossi cercherei l' acqua e la guarderei a pochi centimetri

quei pochi centimetri che servono per cintare

e canterei, poi conterei, mentre parlerei pirlando un po' sperando d' imperlarmi

del suo vapore nell' attesa che si prosciughi per me.

---------------------------------------------------------------------------------------------

[perdonate il mio vaneggiamento ma per sfogarmi conosco pochi modi e questo è di certo il più innocuo, ma se tuttavia ho comunque offeso i vostri meccanizzati cervelli, sappiate che non era mio proposito farlo, e ricordate sempre che ogni riferimento a fatti o persone veramente esistenti è da considerarsi puramente frutto della vostra immaginazione perché se rileggete il post non nomino nessuno, ma nessno nessuno.]

[perdonate se ho continuato a sproloquiare, tenendovi qua a leggere le mie vacue righe, ma se leggete fra le righe troverete una amara verità]

[perdonate se avete riletto senza trovare alcuna amara verità, ma a volte è solo una questione di gusti: ciò che è amaro per me potrebbe essere dolce per loro, e vomitevole per voi.]

[perdonate se ora mi allontano. Per il prossimo post dovete aspettare ancora, lo so che non vedete l' ora di leggerlo e sarà interessantissimo tanto quanto le vostre aspettative, e non dovete pensare che non ne conosca la misura... ce l' ho propria chiara in testa, sì sì...]

(sento una sirena da lontano, si avvicina un' ambulanza... )