sabato 4 agosto 2007

Felicità a momenti e futuro incerto. By Tonino Carotone

Al mare, oggi pomeriggio, ho conosciuto alcune persone.
Mia sorella si è fermata a parlare con una donna con cui ha preso la patente anni fa, me l' ha presentata, e così abbiamo cominciato a parlare sia con lei che con l' amica.
Loro hanno circa quarant' anni, portati parecchio bene.
Mentre si parlava del più e del meno salta fuori che sono divorziate entrambe, e quella che conosceva mia sorella ha cominciato a elargire consigli, che non fanno mai male, ma che se ti si insinuano dentro, ti fanno riflettere, parecchio.
Dopo un po' è arrivato un loro amico, anche lui con la stessa sorte.
E allora, mentre mi sentivo dire frasi come " state bene con gli occhi aperti, e prima di sposarvi guardate anche le più piccole cose che vi infastidiscono, perché da sposati sarà anche peggio", pensavo al discorso che ho fatto ad una persona, di recente, e mi chiedevo quanta serietà avevo messo io nel dire quella frase, e quanta reale serietà c' era nelle parole che nel frattempo stavo ascoltando.
E' davvero difficile riuscire a districarsi tra il mondo esterno e il mondo che hai dentro casa tua.
A sentir parlare mia madre non c' è nulla di più entusiasmante del matrimonio.
Certo, poi, in effetti, non posso mica darle torto, lei da ragazza non aveva tutta la libertà di noi giovani d' oggi, e lo sposalizio era una sorta di liberazione, o almeno credo. Poi, ha trovato mio padre con il quale ha trovato l' equilibrio perfetto, è ovvio che fa campagna pro - matrimonio.
Se hai sempre vissuto una vita più o meno semplice, per quanto tu lo possa concepire ti viene difficile da comprendere a pieno qualcosa di diverso.
Certo, adesso, io che ho avuto rispetto a mia madre qualche fidanzatino in più (mandato inesorabilmente in villeggiatura a quel paese dal quale difficilmente tornerà) mi sento un po' più vicina alle sensazioni contro - matrimonio, le stesse di quelle persone che ho conosciuto oggi.
Eppure, nonostante tutto una posizione ben definita non riesco a prenderla. Quello che io vorrei è una vita matrimoniale tranquilla e avventurosa allo stesso tempo fatta d' amore, viaggi, figli stronzi che rompono le palle notte e dì prima di crescere e calmarsi... Ma per come il mio animo da "fuggitiva" mi fa agire mi sa che questi sogni non si realizzeranno mai, e poi anche a non voler fuggire io, chi mi dice che non fuggirebbe lui???!!!