mercoledì 29 agosto 2007

(3) Operazione casa: entero - indecisione acuta

Settembre è alle porte e con lui gli esami e le lezioni.

Io mi sono adagiata qua a casa e il solo pensiero di andare a vivere nuovamente da sola mi fa venire l' orticaria.

Là devo cucinare (il minore dei mali), andare a fare la spesa (oooodioooooooo), andare in una nuova casa e fare nuove conoscenze ( ? ), dividere il bagno con sconosciuta gente che porta sicuramente a casa sconosciuti amici ( mi sto sentendo male), ma, soprattutto, la prima cosa da fare è mettermi a fare le telefonate per cercarla e stabilirmici ( DOLORE E MALE E RICOVERO SUBITANEO! ).

D' altra parte qua a Gela concludo poco o nulla, in termini di studio, intendo.

Ho la sensazione che viaggiando di giorno in giorno potrei recuperare il tempo perduto, cioé vado al mattino in Facoltà trovo qualche posto sperduto tra i corridoi che nessuno considera, e mi metto a studiare. L' idea mi sembra buona, solo che bisogna tenere presente il trasporto di vocabolari, libri, e pure il cattivo tempo.
Il tempo potrebbe fregarmi seriamente.
Mettiamo che una mattina parto da Gela con le scarpe aperte e poi a Catania piove, e quando là piove sono guai seri, non esistono "jeans" che tengano! Se non ti infili i pantaloni dentro un paio di stivaloni alti almeno fino a metà gamba, rischi sul serio di morire di polmonite. E se non ho casa come li faccio asciugare? Dentro il bagno del Monastero?! Con la gente che già fa la fila solo per fare "due gocce d' acqua"?!

E poi, metti che un giorno incontro l' uomo della mia vita:
"Ehy babysss, che fa' stasera esci con meeee" (leggere con accento catanese),
io come faccio? Gli dico: " No, gioiasss shhtasera sono altrove, facciamo per domani mattina "
E lui: " Ma dài babysss il concerto di Tony Colombo è solo oggi, non ce lo possiamo perdere "
E io: " Ma ti piace Tony Colombo? "
E lui: "Sì, babysss perché secondo te esiste al mondo qualcuno a cui non piaceeee? "
E io: " Ma come puoi pensare una cosa del genere??? "
E lui, si distrae un attimo poi dice: " Guarda quello che sta passando, crede di essere figo con quegli occhiali da sole e i capelli senza gel e senza cresta "
E io: " Lo sapevo che oggi avrei incontrato l' uomo della mia vita, ma proprio con questo qua mi dovevo fermare... ah se avessi avuto la casa sicuramente sarei arrivata in ritardo, e con lui non mi sarei mai fermata, oh me infelice! "

E ci sarebbero tanti altri gravi problemi da elencare, io ho indicato solo quelli maggiori... (:-D)

Bah, che decida di cercare la casa o meno, speriamo che non piova mentre cammino per strada altrimenti, addio concerto di Tony Colombo.