venerdì 29 giugno 2007

Un saluto da una naufraga tratta in salvo da un sogno.

Un bel venerdì mi sveglio e la prima cosa a cui penso è il sogno da cui mi sono appena svegliata: dovevo fare l' esame e ripassavo insieme ad una collega.

L' aspetto simpatico della vicenda è che da sveglia, ho cominciato a ricordare quei capitoli che fin ora non mi entravano in testa nemmeno inculcati a suon di mazzate!



SONO FELICE COME UNA PASQUA... :-D